BIOCOCCO 5 KG BLOCK CHIP – Terriccio derivato dal cocco

BIOCOCCO 5 KG BLOCK CHIP – Terriccio derivato dal cocco

7,00

Il substrato, nel formato CHIP da 5 kg, derivato dalla noce di cocco ideale per creare maggiore porosità dei terricci e utilizzato anche come pacciamatura organica.

Da reidratare prima dell’utilizzo.
Merce movimentata con corriere o su pedana, a seconda delle quantità ordinate.
Per ordini pari o superiori a 26 mattoncini, indicare luoghi di consegna accessibili a mezzi pesanti e su piano terra o strada per scarico merce pallettizzata.

400 disponibili

EAN: 8059307580045 COD: BC-2 Categoria:

Descrizione

BIOCOCCO 5KG BLOCK CHIP è il terriccio, derivato dall’involucro esterno della noce di cocco, utilizzato direttamente direttamente per gli invasi o miscelato con altri materiali per creare un terriccio leggero, poroso e poco compatto in cui far crescere radici sane.

Nella variante CHIP, il prodotto è composto al 100% da cocochip, più grossolano rispetto al formato FINE ed in cui il casco della noce viene tagliato in piccoli pezzi di ca. 0,5 cm prima di essere compresso. La presenza della parte fibrosa permette di utilizzare il formato anche come pacciamatura organica.

Il prodotto necessita di essere reidratato prima del suo utilizzo.

Il materiale è ecologico e riciclabile

Informazioni aggiuntive

Peso 5.0 kg
Dimensioni 30 × 30 × 15 cm

INFO E CONSIGLI

Prodotto venduto in mattoncini

Compressione 4:1

Umidità inferiore al 20%

Peso 5 kg

Dimensioni 30 cm x 30 cm x 15cm

 

Da reidratare prima dell’utilizzo. Sviluppo finale da 40 a 60 litri di terriccio.

Merce movimentata con corriere o su pedana, a seconda delle quantità ordinate.

 

BIOCOCCO 5KG BLOCK CHIP prima di essere utilizzato deve essere espanso.

In questa operazione è possibile modificare e controllare valori di pH ed EC per creare un substrato quanto più adatto possibile a specifici fiori, piante ed ortaggi.

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Puoi essere il primo a commentare “BIOCOCCO 5 KG BLOCK CHIP – Terriccio derivato dal cocco”